Good To Great – l’eccellenza non è solo Toyota

 

Lo studio

Jim Collins e il suo gruppo di lavoro hanno analizzato l’evoluzione delle performance delle aziende americane quotate nel corso di 40 anni di storia economica americana. Solo 11 (!) hanno dimostrato di essere riuscite a fare la transizione da Buono ad Eccellente ed essere riusciti a mantenere il vantaggio per almeno 15 anni.
Good to Great

Lo studio di Collins (GtG), diventato poi un libro (Good to Great), dimostra che le 11 aziende (di settori diversi) hanno avuto caratteristiche simili tra loro (e in netta antitesi con i diretti concorrenti del medesimo settore che non hanno compiuto la transizione da Buono ad Eccellente).

Le caratteristiche, classificate dall’autore in tre macro categorie – Persone Disciplinate, Pensiero Disciplinato e Azione Disciplinata – hanno delle similitudini evidenti con quelle della Lean Leadership di Toyota.

 

Cosa emerge

 Gli strumenti “operativi” sviluppati e poi implementati dalle aziende GtG chiaramente non sono quelle del Toyota Production System ma l’approccio alla disciplina e alla leadership sono spesso sovrapponibili a quelli Toyota.

Un’ulteriore prova che un Lean (funzionante) non è solo una serie di strumenti plug&play (5S, Kanban, Tpm, Smed…)  ma un approccio imprenditoriale e che tale approccio è possibile anche nelle aziende occidentali.

 

Nota

Le risultanze dello studio GtG, in parallelo con il Toyota Way 2001 costituiscono la base dello Staufen Excellence Model (SEM)

SEM

Like(0)Dislike(0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *